sabato 21 febbraio 2015

ALBA CHIARA

"Poi nell'istante in cui il suo pianeta lo uccideva, capi' che suo padre e tutti gli altri scienziati si erano sbagliati, e che i principi fondamentali dell'universo erano pur sempre l'errore e il caso. Persino i falchi lo sapevano."
(Franck Herbert, Dune)


Come se nulla dovesse piu' divenire mi fermo - come se le parole non potessero piu' catturare, trasformare, proiettare e macinare in passato, come se la cautela, la concentrazione,  servissero solo a navigare, sulle onde o calma piatta, a favore di vento o ammaestrando il contrario. Le rare altre volte, gli altri sparuti momenti di grazia, non hanno goduto di questa stessa grazia, ché troppo giovani erano, precoci, e allora soggetti all'ansia del dopo o all'assedio degli attimi che sfioriscono o fioriscono e ai frutti e gli autunni e le nevi con pupazzi da montare in cortile, castelli di sabbia da edificare sulla riva del mare e dei domani sara' - sara' bello domani lo giuro. L'infanzia al paese, e poi Asti e poi Penna, di questo parlo certo, e non rinnego. Momenti di grazia dunque, si', ma stavolta e' diverso, e' un altro tempo, un altro angolo in cui persino ammazzare un topo sembra controproducente, meglio tenersi il codirosso in camera, non tappare i buchi, meglio parlare sottovoce, niente balli nudi sfrenati in cucina, sta' volta, meglio respirare piano. Non per paura che tutto possa crollare, ma che bisogno c'è di edificare una diga quando le spiagge sono ricche di ombra e nelle rade radure il sole fa fiorire gli steli e la notte le stelle?

6 commenti:

  1. Sembra un respiro che rallenta pian piano. Una tensione che si scioglie.

    RispondiElimina
  2. Speriamo di no visto che ci son vicina pure io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ti piacciono i numeri buoni? mi hanno detto che 92 e' un numero cattivo. quello ti piacera'.

      Elimina
  3. ..già..che bisogno c'è?....

    io li ho già passati da un po'....i 42 dico.... e ci sono altri ottimi numeri dopo... :-)

    RispondiElimina