mercoledì 25 marzo 2015

ACRONIMI SICILIANI - CUGINI

A me R della C sembra un cretino. E mi sta sul cazzo perché i cretini fanno danno quanto se non piu' degli infami. Ma poi Ak ride e dice che in fondo sono fatti di R (e della C), la strategia che adotta, e che a noi non ci toccano ste cose. E' vero: noi manco ce l'abbiamo una strategia. Chi se ne frega, dunque. A noi, dico, a noi, che ci frega se R viene considerato un mezzo cugino e qualcuno ci assimila. E in fondo è anche un po' vero che siamo "parenti" nel senso di ecovillaggio/campagna/montagna/autoproduzione e cazzi e mazzi. E qui subentra Proust e il sottotitolo di questo blog. Bene, anche un uomo di genio puo' avere come cugino un vecchio scemo. Figuriamoci io. E per dirla tutta R non è il primo cugino-vecchio-scemo che mi capita. 
R vanta la sua capacità nella comunicazione e tratta la C come se fosse una azienda da promuovere. Ci ha fatto arrivare la televisione - bella prova! Il servizio pare che reciti "non c'è lavoro e "loro" se l'inventano". Ecco, tanto per chiarire: se loro sono quelli della C, a me sta anche bene. Io non mi invento niente, lungi da me inventare un lavoro, io lo fuggo il lavoro, e se mi capita a tiro l'abbatto con la prima cosa pesante che mi capita in mano. 
Detto questo il mio soggiorno a Parsimonia è bello che concluso. Mi sono impacchettato e spedito a Enne (che no, non e' il refuso di Enna). Erre1 è venuta in stazione con la sua panda 4x4 e finalmente eccomi a Tieffe. Mentre scendevo lungo il sentiero mi sono sentito come penetrare in un grande morbido avvolgente cervello. Appartenenza.
- Tieffe mi pensa. Nel senso che sono un suo pensiero.
Non ho una strategia precisa, ma sicuramente desidero un luogo da preservare. In questo Tieffe forse mi riconosce, oltre che pensarmi. E mi tollera. Voglio preservare un luogo, Tieffe si vuole preservare. Siamo alleati. O forse e' presunzione considerarmi alla pari di Tieffe in questo rapporto. In ogni caso preserviamoci. Da cosa? Difficile dirlo, difficile riassumere. C di A ci chiese perché non ci attiviamo per cavarne anche un reddito da Tieffe. Ecco: preservare dall'inquinamento. Forse e' il sunto che cercavo.
ps
Cugini piu' stretti i ragazzi del VdP, forse quasi fratelli. Nel tentativo, anche se meno estremo del nostro, di preservarsi.
pps
A proposito: venerdi' MAR al VdP. Siete tutti invitati, lo posso dire tranquillamente, perché loro, al VdP, ce l'hanno una strategia, ed è questa: tutti invitati, anche eventuali vecchi scemi, anche se non ci tornano cugini. 

8 commenti:

  1. Anche nelle zone più povere del mondo hanno fatto arrivare televisione e parabole, per la serie diffondere bisogni di cui non c'è bisogno. Un modo per creare nuove dipendenze.
    Io comunque un posto che mi pensa non ce l'ho. Non sono mai appartenuta realmente a nessun luogo.

    P.s. troppi parenti lì. A me sarebbe già venuta l'orticaria
    P.p.s. ma quanti punti C ho guadagnato fino ad oggi? Giusto x capire il margine di stronzate che ancora posso raggiungere qui.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con raandom, nel senso che neanch'io ho un posto che mi pensi o che mi appartenga. E a proposito dei cretini, forse frequentare a lungo persone indipendentemente de parenti o meno, si accentua la differenza e nessuno può essere in completa sintonia con noi. Ad un certo punto la forbice si allarga. Dobbiamo per necessità lasciare chi non approviamo più. ( Ammesso che l'abbiamo mai approvato!) Comunque bentornato a Tieffe :)

    RispondiElimina
  3. ....dev'essere davvero incredibile e emozionante questa sensazione di appartenenza ad un luogo...e...tu che sei un pensiero di Tieffe...troppo bello questo...!! mi sono emozionata a leggerlo...immagino quanto tu a viverlo...!

    RispondiElimina
  4. Più che preservare, o sarei per una trasformazione naturale, non dettata dal bisogno di ricavare reddito (che è un bisogno di questa società, non un bisogno naturale). Però io perso tutte le battaglie che ho combattuto, per cui, che te lo dico a fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ora come ora sto pareggiando, ma c'è ancora quasi tutto il secondo tempo. diciamo che mi riservo per gli ultimi 5 minuti l'eventuale decisione di essere meno intransigente.

      Elimina